Come usare in maniera corretta un marchio in Italia?

Introduzione

E discusso ciò che sia noto essere l’uso del marchio registrato. Per esempio, nell’Unione Europea, l’uso del segno nella forma che differisce dal registrare un marchio è sufficientesolo nei dettagli, senza che si vada a toccareil carattere distintivo del marchio. Comunque, nei nostri Paesi, l’uso di un marchio necessita frequentementedi prendere nel luogo dove il  marchio abbia ottenuto la registrazione. Inoltre, si dovrebbero considerare i fattori come quanto costa registrare il marchio o il costo per registrare il marchio.

Apporre un marchio

L’uso di un marchio viene normalmente definito come l’apporre un marchio sui beni o la sua presentazione in un area tutelata, sebbene i beni  siano previsti esclusivamente per l’esportazione. L’attività dell’usodi un marchio dovrebbe consistere anche nell’apporre i segni sui beni o la presentazione o la fornitura dei beni con i segni o posizionarli sul mercato o possederli per differenti obiettivi. Lo stesso varrà per i servizi solo sevengono indicati sotto i segni, nel caso dei beni che vengano esportati o importati sotto il marchio, come pure per i segni che vengano usati nei giornali d’affario per scopi pubblicitari.

Come incide la durata della registrazione marchio?

Nel momento in cui tu registri un marchio, esso gioca un ruolo importante nel procedimento di contraffazione e nel procedimento di opposizione, nell’ipotesi in cui tu registri un marchio o che tu lo possieda per cinque anni. Questo perché, le richieste posteriori di una domanda di marchio, il proprietario del marchio anteriore dal quale l’opposizione o le azioni sono state depositate, deve in virtù della richiesta del richiedente del marchio posteriore, fornire la prova che negli ultimi cinque anni precedenti alla domanda di marchio abbia effettivamente usato il marchio anteriore nel modo appropriato per i servizi ed i beni registrati e, particolarmente nei confronti delle persone che egli contesta per comprovare l’azione o l’opposizione.

 

Come depositare la domanda di marchio in Italia

La procedura di corretta preparazione della domanda

Per ottenere un marchio registrato oppure ottenere la registrazione di un logo in Italia, è importante compilare un particolare modulo online, dove i dettagli del marchio come pure i moduli dei servizi ed i beni che vengono richiesti necessitano di essere indicati, mentre tu registri un marchio.

La scelta delle classi

La scelta delle classi necessita di essere effettuata con la dovuta cautela con la consulenza di una rinomata società, come pure si dovrebbe fare attenzione,controllando che l’edizione della classificazione della domanda di deposito sia valida. Se non sarà possibile specificare il numero della classe, comunque, sarà richiesto di effettuare la lista dei beni come pure dei servizi.

Esemplari dei marchi richiesti

Un esemplare del marchio richiestonecessita di essere allegato in bianco e  nero o a colori per i beni e/oservizi che sono stati selezionati; determinare quanto costa registrare un marchio e l’attuale costo per registrare un marchio necessiterà di essere pagatoe questo differisce sulla basedella tipologia di marchio come pure le classi che sono state selezionate. Per identificare il costo per registrare un marchio,mentre depositi la domanda, è consigliabile consultare il sito web ufficiale dell’Ufficio Italiano dei Brevetti e dei Marchi.

Gli allegati richiesti per la domanda di marchio

Per la domanda per registrare un marchio, necessita di essere allegata anchela copia con tutte le regole e regolamenti riguardanti l’uso del marchio. Per organizzare al meglio, la domanda di registrazione necessita di essere esaminata bene insieme al logo prima del deposito, ciò determinerà che la probabilità di tutelare il marchio per qualunque violazione sia più bassa o più alta sulla base delle scelte principali.Tu puoi anche avvalerti dell’assistenza di un consulente professionale per ottenere la miglior protezione possibile nei confronti del marchio registrato.

registrare-marchio

Trova il modo più facile per registrare gli strumenti della Proprietà Intellettuale

Bene, la Proprietà Intellettuale è un termine veramente centrale. Esso comprende marchi, loghi, licenze ecc. perciò, è veramente essenziale registrare questi marchi al fine di proteggerli dalle questioni legali. In altre parole, ciascuna e qualunque cosa su questa terra dovrebbe avere un’inviolabilità legale. Questo è piuttosto essenziale per il regolare funzionamento di una società.

L’importanza della registrazione:

Bene, una questione comune che può nascere è quella di quanto costa registrare un marchio. Infatti, ci sono molte società che forniscono questo servizio ad un prezzo relativamente normale. Il costo generalmente dipende dalla tipologia di proprietà e dal suo valore.

La registrazione del marchio solitamente fornisce una protezione in tutta la nazione in aggiunta ad altri vantaggi. I rapporti dicono che tipicamente può costare tra le 275 – 375 Euro per ciascuno di essi e per ciascun bene. Il resto dipende dalle società di registrazione.

D’altro canto, le stesse quotazioni possono presentarsi nel caso della registrazione logo. Ci si chiede sempre quanto costa registrare un logo. Bene, registrare un logo ti tutela a largo raggio. Dopo aver registrato un logo, diventa più facile usarlo liberamente. Il prezzo di registrazione viene generalmente fornito dalla società di registrazione.

Panoramica completa degli aspetti della Proprietà Intellettuale:

Infatti, il costo per registrare un marchio include per ognuno di essi principalmente tutte le tasse. Esso include le tasse governative ed altre formalità legali. Se un avvocato viene nominato per predisporre e per altri fini, allora anche il compenso dell’avvocato viene ricompreso nello stesso. L’onorario dell’avocato è obbligatorio in ogni caso.

A parte questo, il costo per registrare un logo dipende anche dalle classi dei beni che sono state registrate. Esso generalmente dipende dal Paese e dai suoi stati. La registrazione logo solitamente fornisce ampi vantaggi agli utilizzatori. In caso di una qualunque attività industriale, risulta decisamente essenziale avere un logo registrato.

Perciò la diffusione delle varie tipologie delle società di registrazione di Proprietà Intellettuale ha aperto la strada della registrazione, divenuta molto più semplice e tranquilla. I lavoratori dipendenti si prendono ampia cura della proprietà e portano avanti il lavoro con la massima attenzione e dedizione.

Serie di Faq – Registrazione marchio in Italia: Part– 2

Introduzione

Nell’ultimo blog di queste serie di FAQ relative alla registrazione marchio in Italia, noi abbiamo discusso di alcune importanti FAQ riguardanti questa questione. Continuiamo il procedimento ed analizziamo alcune questioni.

Le FAQ riguardanti Come registrare un marchio in Italia

Quale tipo di protezione concede un marchio registrato?

Qualunque marchio registrato viene tutelato dai diritti di proprietà Intellettuale. Di solito, al titolare del marchio viene concesso di bloccare tutte le terze parti che non abbiano ottenuto il consenso di usare segni simili per i servizi o beni similari per i quali il marchio è registrato.

Posso effettuare la registrazione di un logo in Italia?

Assolutamente si. Se tu desideri o vuoi tutelare un marchio in Italia, tu hai solo bisogno di presentare la domanda di registrazione del logo o richiederla all’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e  Marchi).

Se io effettuo la registrazione marchio presso l’UIBM, per quanti anni sarà tutelata?

Di solito, la registrazione marchio è valida per 10 anni. Con un termine retroattivo, ciò significa che quando la richiesta viene approvata dall’UIBM, questa data diverrà unica e farà riferimento almomento in cui la domanda è stata depositata. Successivamente al periodo di 10 anni, nel caso Tu voglia continuare ancora con questo, tu dovrai rinnovare la tua registrazione.

Se Io registro all’UIBM, dove sarà protetto il mio marchio?

Una volta che la procedura viene regolarmentecompletata, il marchio viene protetto entro l’intero territorio italiano.

Come registrare il tuo marchio all’UIBM?

Il modo più veloce e semplice di effettuarlo è quello di richiedere il deposito online presso il sito web dell’UIBM. Tu hai bisogno anchedi considerare quanto costa registrare un marchio e devi essere o un professionista nell’ambito della proprietà industriale riconosciuta dall’IBM o un avvocato. In caso contrario, chiunque può presentare la domanda di registrazione alla Camera di Commercio.

Conclusioni

Nella prossima serie di articoli, discuteremo di altre questioni riguardanti la registrazione di un marchio in Italia.

 

Come può un imprenditore straniero effettuare la registrazione di un marchio in Italia?

Introduzione

Se sei un imprenditore straniero e vuoi intraprendere un business in Italia, tu hai bisogno di effettuare la registrazione di un marchio in Italia per tutelare il tuo business dagli usi illegittimi. Un marchio potrebbe essere costituito da qualcosa come i colori, lettere, figure, parole, ecc. che vengono create per distinguere una società, i servizi o il business dagli altri, in particolare dai competitors.

Chi può usare un marchio?

Solamente il titolare del marchio può usarlo e solamente egli o ella può concedere i diritti d’uso di un marchio ai partners d’affari, come pure alle altre persone. Un marchio registrato non può essere utilizzato senza l’autorizzazione del suo titolare. A qualunque altra società non gli è permesso utilizzare lo stesso marchio che risulti essere già registrato.

Alcuni aspetti importanti

Come un imprenditore, tu puoi avere delle domande, vale a dire quanto costa registrare un marchio e qual è il costo per registrare un marchio o qual è la procedura di registrazione di un logo in Italia. Bene, per la fattispecie esatta, tu puoi fare riferimento al sito web ufficiale. Tu puoi registrare un marchio sia come persona fisica che come persona giuridica. Se non utilizzi per cinque anni il tuo marchio dopo la registrazione, allora potrebbe essere invalidato, qualora qualunque parte terza lo voglia.

Tipologie di marchio

In Italia, tu puoi avere principalmente tre tipologie di marchio: per le società, per i servizi e per i prodotti. Se vuoi avere la registrazione di un marchio in Italia, allora assicurati che sia nuovo e che si distingua dagli altri che risultano già in uso nel Paese.

Registrazione

Tu puoi effettuare la registrazione di un marchio presso l’Ufficio Brevetti e Marchi che possiede anche un sito web dove ognuno può ottenere tutte le informazioni utili con riguardo ai documenti necessari ed altre procedure. Tu puoi effettuare anche alcune ricerche online per certi marchi, i loro titolari, la data di registrazione ed altro ancora.

Come la registrazione marchio è importante per il business del marchio?

E’ cruciale proteggere la tua proprietà intellettuale. Ottenendo un marchio consegui parecchi vantaggi chiave sul mercato. Per primo, un marchio racconta al mondo che tu possiedi questo prodotto. L’identità del tuo business o di un logo è una parte cruciale della tua identità aziendale –essa appare dappertutto, dalla porta del tuo ufficio a tutta la tua carta intestata e al materiale commerciale. A parte questo, è preoccupante come poche attività stiano adottando le misure essenziali per registrarle con la proprietà intellettuale. La registrazione di un logo è una procedura piuttosto complicata, ma qui trovi alcuni consigli quando registri un marchio.

Ti puoi chiedere, ho i requisiti per registrare un marchio?

Qualunque persona fisica o giuridica che è capace di possedere una proprietà personale può richiedere la registrazione di un marchio. Il primo richiedente viene generalmente legittimato per la registrazione di un marchio. Cosa viene richiesto per la registrazione? Il registrare marchio deve essere distintivo per i beni e i servizi per i quali la registrazione viene richiesta e deve essere capace di essere rappresentato graficamente. Vengono ammesse le frasi, i nomi personali, le figure, le lettere, i logotipi, le immagini, i colori, le forme, gli audiovisivi o gli odori. Esso può anche comprendere una combinazione di qualunque dei suddetti.

E’ necessaria che la ricerca del marchio sia originale e non può copiare qualunque altro nel registro. Esso non può anche essere contrario alla normativa. Per registrare un marchio,devi richiedere il marchio all’ufficio della proprietà intellettuale.

Qui ci sono 3 consigli fondamentali quando registri un marchio:

  • Conduci una ricerca per assicurarti che la tua registrazione marchio sia originale;
  • Assicurati che il tuo marchio sia adeguato;
  • Sarebbe assolutamente utile che tutti i beni e servizi desiderati vengano elencati.

Un marchio risulta valido in Italia per dieci anni. La registrazione può prendere dai 6 ai 18 mesi per essere approvata.

Più consigli quando registri marchio:

  • Può essere effettuato telematicamente attraverso il deposito telematico dei marchi (UIBM);
  • L’assistenza online è disponibile completando i formulari ma un avvocato marchi specializzato dovrebbe essere sempre consultato sulle questioni legali ed il proseguimento dell’attività del marchio è ben portato avanti da un esperto che sia adatto.
  • Riceverai immediatamente una risposta via mail; al momento del deposito un numero seriale verrà assegnato alla tua domanda.
   

Contattaci


Inviaci una mail e Seguici su Facebook

Twitter

Contattaci


Bologna

Via Schiassi, 2 -
40138 Bologna (BO)
Tel. + 39 331 2249228.
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Civitanova Marche

Via Berni, 7
62012 Civitanova Marche (MC)
Tel. + 39 331 2249228
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM