marchio-registrato

Puntare sul brand in Giappone

Negli ultimi anni è decisamente cresciuto il business verso il Paese del sol levante, affascinato dal Made in Italy in tutte le sue forme. Come abbiamo potuto constatare noi stessi, nel corso di un recente viaggio estivo, l’appeal verso tutti i prodotti del Made in Italy è in costante crescita. Di conseguenza, non si può certamente prescindere dal registrare marchio.

Nel corso della nostra visita nipponica, abbiamo costatato l’esigenza di stabilire partnership commerciali di lunga durata con imprenditori italiani, notori e non, capaci di soddisfare le esigenze sempre più raffinate dei consumatori locali. Infatti, oltre ai classici prodotti del fashion design, prodotti in forte crescita sono quelli enogastronomici e dell’interior design, dove i giapponesi sono più carente e, quindi, desiderosi di crescere. Registrare un marchio si è rivelato il miglior “biglietto da visita” per quegli imprenditori che hanno compreso le potenzialità del mercato nipponico.

Abbiamo constato che non solo Tokyo, ma anche città quali Kyoto ed Osaka si sono aperte all’ampia gamma di prodotti tipicamente italiani, mentre non sono infrequenti scorgere sul territorio numerosi chef, fashion designer ecc. alla ricerca di nuove attività da intraprendere. Tutti questi professionisti hanno provveduto per tempo alla registrazione di un marchio giapponese, per creare i migliori presupposti di credibilità ed immagine, alla quale i giapponesi sono molto sensibili.

Aspetto fondamentale che si deve sottolineare è quello del quanto costa registrare un marchio in Giappone, certamente non risulta a buon  mercato, visto e considerato che, in generale, il costo della vita in Giappone non è alla portata di tutti. Di conseguenza, il relativo investimento dovrà essere ponderato con estrema attenzione, per evitare inutili esborsi economici.

Il Gippone si è aperto al mercato internazionale solo negli ultimi anni, vedendo con una certa diffidenza tutto quello che veniva importato dall’estero. Adesso, il mercato giapponese è in continua e forte crescita perché ha compreso la possibilità di migliorare la qualità della vita degli esigenti abitanti nipponici.  Il marchio registrato risulta indubbiamente il miglior viatico  per aprire i contatti con gli imprenditori locali, estremamente attenti ed esigenti.

Il nostro Studio specializzato è in costante contatto con tale Paese, per aver instaurato diverse partnership con dei referenti locali e per aver già provveduto, in più occasioni, alla registrazione marchio giapponese, con esito soddisfacente per i vari richiedenti. Come già abbiamo appurato per la Cina, anche qui ritroviamo le famose sottoclassi merceologiche, che necessitano di un’approfondita e dettagliata conoscenza, per evitare di subire delle Azioni Ufficiali che potrebbero pregiudicare l’investimento economico intrapreso.

Summary
Puntare sul brand in Giappone
Article Name
Puntare sul brand in Giappone
Description
Negli ultimi anni è decisamente cresciuto il business verso il Paese del sol levante, affascinato dal Made in Italy in tutte le sue forme. Come abbiamo potuto constatare noi stessi, nel corso di un recente viaggio estivo, l’appeal verso tutti i prodotti del Made in Italy è in costante crescita. Di conseguenza, non si può certamente prescindere dal registrare marchio.
Author
Publisher Name
Ufficio Brevetti Marchi

Contattaci


Inviaci una mail e Seguici su Facebook

Twitter

Contattaci


Bologna

Via Schiassi, 2 -
40138 Bologna (BO)
Tel. + 39 331 2249228.
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Civitanova Marche

Via Berni, 7
62012 Civitanova Marche (MC)
Tel. + 39 331 2249228
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM