Registrare-un-marchio

Perché Pensare Ad Un Brand Per I Programmi Radiofonici ?

Nel corso degli ultimi anni, i programmi radiofonici si sono letteralmente scontrati con le dirette streaming online, i canali Youtube e con i canali social che hanno certamente rivoluzionato il modo di fare comunicazione per gli utenti. Ciò non toglie che una fetta di italiani resti fedeli alle proprie tradizioni ed abitudini, ossia al marchio registrato dei programmi radiofonici, che accompagnano le giornate di molti utenti.

Il ruolo dei programmi radiofonici

Molti italiani che, per lavoro o per semplice diletto, si trovano a viaggiare o percorrere tutti i giorni le strade, restano legati ai programmi radiofonici di loto preferenza e, quindi, alla registrazione di un marchio. Infatti, tutte le stazioni radio hanno fidelizzato i propri ascoltatori anche grazie al proprio brand che riveste un ruolo essenziale e strategico. Chiunque si trovi ad ascoltate le frequenze radio viene letteralmente “martellato” dal jingle della stazione che ricorda che si è in ascolto dei programmi radiofonici e del palinsesto offerto dal brand di riferimento.

I programmi radiofonici sono “un pezzo di storia”

Da decenni i programmi radio hanno sempre rivestito un canale di comunicazione e di trasmissione ai quali gli italiano sono stati sempre legati, quindi, ai quali sono estremamente affezionati. Ecco perché le stazioni radio hanno compreso la necessità di registrare un marchio che potesse differenziarli dai concorrenti sul mercato radiofonico, che potesse individualizzarli con jingle, servizi, approfondimenti ed intrattenimenti vari. In questa maniera, i programmi radiofonici hanno sempre mantenuto nel corso dei decenni un certo appeal, visto e considerato che la “chiacchiera” tiene sempre compagnia e risulta essere rilassante, soprattutto per chi deve trascorrere numerose ore in auto o sui mezzi di trasporto nel corso della giornata.

Quanto investono le stazioni radio nei propri brand?

Ogni stazione radio si regola autonomamente, quindi, il quanto costa registrare un marchio è letteralmente soggettivo. Infatti, ci sono stazioni radio che trasmettono anche all’estero, quindi, tutelare il brand solo in Italia risulterebbe riduttivo per i propri ascoltatori, con il rischio poi di ritrovarsi poi con dei competitors esteri che potrebbero prendere il loro posto nei vari Paesi stranieri, sfruttandone l’acquisita reputazione. Di conseguenza, il budget da stanziare per le stazioni radio andrà valutato e sarà rivisto, di volta in volta, nel corso degli anni avvenire.

Quale il futuro per i brand delle stazioni radio?

Il fatto che l’italiano medio risulta “tradizionalista”, per la serie è prevedibile che continui a dimostrare una certa fiducia nei confronti dei programmi radiofonici, non deve essere considerato motivo per “cullarsi sugli allori”. In buona sostanza, la registrazione marchio deve modernizzarsi con l’adozione di brand innovativi, come pure le trasmissioni diffuse sulla stazione. L’innovazione è qualcosa che riguarda anche la radiofonia, quindi, quest’ultima non può considerarsi “un’isola felice” che possa prescindere dal cambiamento e dalle nuove idee.

Proprio in questi giorni, il nostro Studio specializzato ci sta cimentando nella possibile tutela di un brand per una stazione radiofonica, diffusa a livello nazionale. Chiunque avesse il piacere o la semplice curiosità di approfondire questa tematica, può contattarci per ricevere tutte le informazioni attinenti.

Contattaci


Inviaci una mail e Seguici su Facebook

Twitter

Contattaci


Bologna

Via Schiassi, 2 -
40138 Bologna (BO)
Tel. + 39 331 2249228.
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Civitanova Marche

Via Berni, 7
62012 Civitanova Marche (MC)
Tel. + 39 331 2249228
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM