quanto-costa-registrare-un-marchio

Il Marchio Registrato Sugli Oggetto Di Valore O Presunto Tale

A chi non è mai capitato di rovistare tra le proprie cianfrusaglie e ritrovare un oggetto che si supponeva perduto? Sarà un oggetto di valore? D’oro?

A questo punto, il primo pensiero che balena le nostri menti è quello di farlo periziare da un esperto, per poi metterlo in vendita, magari su Internet, oppure è possibile farsi da soli una prima idea, qualora lo stesso presenti un marchio registrato impresso sul medesimo.

1.Esame dettagliato

L’oggetto di valore potrebbe presentare una punzonatura, un marchio, o un qualsivoglia simbolo impresso su di esso. La marchiatura solitamente riporta elementi utili all’identificazione dell’oggetto, quantità della materia prima contenuta, espressa in carati (qualora si tratti di oro) ecc.

  1. Dove guardare

Simboli, sigle ecc. vengono impresse internamente all’oggetto, si consiglia di munirsi di una lente d’ingrandimento per rendere visibili tali segni. La mancanza della registrazione di un marchio, impresso sullo stesso, potrebbe già dare una prima indicazione sulla mancanza di originalità e, quindi, sul pregio dell’oggetto ritrovato.

Ciò non toglie che tali sigle, simboli ecc. potrebbero essere state cancellate dall’usura e dal tempo, quindi, non disperate immediatamente.

  1. La prova magnetica

Principio della fisica prevede che alcuni materiali reagiscano ai campi magnetici, quindi, potremmo già escludere che si tratti di oro, qualora ci sia attrazione tra l’oggetto ritrovato ed un semplice magnete utilizzato per l’esperimento Fai-da-te.

  1. La prova Fai-da-te

Alcuni metalli preziosi si caratterizzano per la loro morbidezza, quindi, un metodo antico, sebbene possa risultare un po’ “primitivo”, potrebbe essere quello di morsicare una parte della superficie dell’oggetto, per verificare se rimane impressa o meno la propria dentatura.

Ovviamente non è possibile desumere da questo semplice rimedio se si tratti o meno di una  lega, formata da più materie prime, nobili, pregiate e non, in ogni modo, nulla impedisce di fare questo tentativo.

  1. Esperimento domestico

Munendosi di alcuni semplici oggetti per la misurazione, di potrebbe desumerne la densità. Utilizzare una bilancia sensibile per verificare il peso del proprio oggetto, misura poi il livello d’acqua presenta in una bacinella appositamente riempita. Fatto ciò, riponete il tuo “piccolo tesoro” all’interno della bacinella e misurate la differenza rispetto alla precdenete misurazione.

La scienza ci viene ora in aiuto con la formula della densità:

ρ (densità) = m (massa) / V (volume)

Utilizzando una tabella della densità dei materiali, riuscireste a desumere, in base a quale valore delle materie prime conosciute si avvicina di più, indirettamente, riuscirete a capire, dal valore della densità, probabilisticamente, di quale materia primasi tratta.

  1. Perizia professionale

Tutti quelli sopra-indicati sono dei sistemi che possono fornire delle prime indicazioni di base, sebbene le variabili sono molte, dagli oggetti utilizzati per i vari esperimenti, le misure che vengono prese, più o meno approssimative. Di conseguenza, una perizia ed una stima ufficiale, a cura di un gemmologo, un orefice ecc, potrà darci tutte le garanzie del caso. In questa maniera, potremo, finalmente, scoprire con certezza quanto costa registrare un marchio e quale possa essere il valore attuale e di mercato dell’oggetto ritrovato e da tempo dimenticato.

Il consiglio professionale che l’Ufficiobrevettimarchi fornisce a tutti i propri Clienti è quello di avvalersi di esperti del settore, in grado di periziare, certificare e garantire le successive transazioni economiche sia per il venditore sia per l’acquirente dell’oggetto di presunto valore. Il rischio di ricevre contestazioni che potrebbero portare a dei contenziosi lunghi e costoso è sempre dietro l’angolo, quindi, prevenire è meglio che curare!

Contattaci


Inviaci una mail e Seguici su Facebook

Twitter

Contattaci


Bologna

Via Schiassi, 2 -
40138 Bologna (BO)
Tel. + 39 331 2249228.
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Civitanova Marche

Via Berni, 7
62012 Civitanova Marche (MC)
Tel. + 39 331 2249228
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM