registrazione-di-un-marchio

Il brand ad Hong Kong ed a Macao

Spesso e volentieri ci troviamo a  dover rispondere ad un quesito legittimo da parte degli utenti che ci contattano: “Come mi devo comportare avendo già la titolarità di un marchio registrato in Cina?”. Beh, come al solito, non esiste una risposta valida per tutti, vediamo come ognuno potrebbe orientarsi in base alle proprie necessità.

Può risultare strategico detenere un brand in questi due Paesi?

Come molti certamente sapranno, le due regioni amministrative speciali sono tornate alla Cina, dopo gli accordi conclusi con la Gran Bretagna. Quello che forse tutti non sanno è che le suddette due regioni speciali prevedono un’autonoma registrazione marchio nei propri territori. Di conseguenza, si presenta il dilemma se tutelare o meno il proprio brand anche ad Hong Kong ed a Macao.

Quali sono gli elementi da valutare per prendere una decisione?

Scontato dire che la questione potrebbe risultare antipatica, visto che si è già provveduto ad investire in Cina, ma si scopre solo ora che i territori di Hong Kong risultano esclusi da tale tutela, quindi, dei nuovi investimenti sarebbe necessari per completare la tutela in essere. Di conseguenza, la prima valutazione è certamente legata a quanto costa registrare un marchio in questi due Paesi. I costi sono certamente maggiori rispetto all’investimene distenuto in Cina, visto che le tasse sono indubbiamente più alte, un range di possibili costi viene ricompreso tra le 2.000 e le 2.500 Euro con validità decennale ad Hong Kong e con validità settennale a Macao. Appurato ciò, si dovrebbe considerare la strategicità dei due porti internazionali, dove il volume delle merci trattate risulta in continua crescita e dove molte società internazionali hanno deciso di fissare una loro sede o una loro branch.

Esperienze dirette

Ci siamo occupati recentemente di un  possibile sbarco commerciale di una nota cantina vitivinicola ad Hong Kong ed a Macao, dove il business risulta in forte crescita, soprattutto per le eccellenze del Made in Italy. Visto e considerato che i primo ordini cominciavano ad arrivare, prima di stipulare un apposito contratto con il distributore locale, si è deciso, nell’immediatezza, di registrare un marchio nella sola Hong Kong, rimandando la tutela a Macau successivamente, dopo aver valutato la possibile penetrazione anche in tale regione, connotata dalle sue specificità commerciali. La tutela step by step, come già indicato altri nostri articoli, consente di “tenere sotto controllo” i possibili investimenti da sostenere, consente una penetrazione più ponderata ed equilibrata nei territori di core-business, oltre che essere diluita nel tempo e, solitamente, quindi, risulta la più apprezzata dalla nostra clientela. Come tutti i Paesi extra-europei, la tutela del brand in queste due regioni amministrative speciali presenta delle peculiarità che suggeriamo di esaminare previamente nei dettagli con il proprio professionista di fiducia.

Contattaci


Inviaci una mail e Seguici su Facebook

Twitter

Contattaci


Bologna

Via Schiassi, 2 -
40138 Bologna (BO)
Tel. + 39 331 2249228.
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Civitanova Marche

Via Berni, 7
62012 Civitanova Marche (MC)
Tel. + 39 331 2249228
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM