registrare marchio

Cos’è un marchio? Come registrare un marchio d’impresa

Il marchio protegge i simboli, il nome, il logo che vengono dati ad un particolare brand o prodotto. Questa protezione si applica a tutti i suoni, nomi, simboli oppure anche ai colori relativi ad un particolare marchio. Molti dei titolari di aziende presumono che il marchio sia solo per grandi brand.

Tuttavia, proteggere l’identità del marchio ed il duro lavoro risultano importanti per tutti i tipi di aziende. Esso non si limita alle grandi aziende. I loghi del marchio dovrebbero essere dei marchi registrati. D’altra parte, è anche possibile registrare il simbolo, i suoni, le parole o l’imballaggio. La valutazione viene fatta in base al diverso caso.

Quindi, se si sta pensando se procedere o meno con la registrazione della tua brand-identity, allora un esperto vi suggerirà sempre di procedere con essa. Questi esperti raccomandano di realizzare un logo ed un marchio unico per un miglior business. E ciò perché aiuta in due modi:

– Esso aiuta nell’acquisire la reputazione del brand;

– la registrazione marchio offre una protezione ad ogni prodotto aziendale e lo rende distintivo in modo che non possa essere copiato da altri.

Chi sono i soggetti che possono registrare un marchio?

Qualsiasi azienda o persona che dichiari di essere il proprietario può richiedere la registrazione del marchio. Ciò include:

– Titolare;

– L’azienda;

– Un individuo/persona fisica.

E’ importante che tu possa richiedere un marchio quale persona fisica. Nel caso di una società o di una ditta, la modifica della ragione sociale o la sua chiusura possono rendere il vostro marchio non valido. Pertanto, la registrazione come persona fisica vi offrirà a lungo termine un numero infinito di vantaggi. Anche il costo di registrare un marchio risulta abbordabile.

I passaggi per la registrazione del marchio

Ci sono alcuni dei passaggi fondamentali che devono essere seguiti religiosamente per la registrazione di un marchio

. Ciò include quanto segue:

Fase 1: si inizia con una ricerca sui marchi. La disponibilità del marchio scelto viene verificata per poter essere sicuri che il nome non sia già stato preso da chiunque altro sul mercato, altrimenti verrà rifiutato. Allo stesso modo, anche i disegni selezionati devono essere unici e non devono essere una copia di un qualche altro marchio.

Il marchio deve essere esclusivo in modo che non siano sollevati dei rifiuti successivi.

Fase 2: Questo comporta la creazione di una domanda di marchio. Quando si è certi che il nome o il design selezionato sia disponibile per l’uso, è possibile ottenere il modulo di autorizzazione che andrà firmato da voi. Questo modulo offre agli avvocati l’autorizzazione a depositare una domanda di marchio per vostro conto.

Fase 3: Questa fase si basa sulla presentazione di una domanda di marchio. Dopo aver ricevuto il modulo di autorizzazione e, dopo essersi assicurati che le informazioni non siano parziali, gli avvocati depositano il marchio in modo che possiate iniziare ad utilizzare il simbolo. Dopo di che, viene concesso il numero della domanda di deposito del marchio.

Il deposito del marchio risulta diverso in ufficio ed online, il marchio viene depositato online da un consulente accreditato oppure da un avvocato. Il costo per registrare un marchio risulta equo in entrambe le tipologie di deposito.

Fase 4: Non appena la domanda di marchio viene completata, la domanda viene esaminata presso l’ufficio marchi. Il dipartimento può sollevare un’obiezione sul vostro nome se riscontrano qualsiasi tipo di similitudine rispetto ad un altro marchio. Possono anche rifiutarlo se trovano che il tuo marchio sia volgare, oppure possa oltraggiare il buon costume.

Nel caso in cui nessuno sollevi obiezioni, il registro dei marchi pubblica un annuncio sulla Gazzetta dei marchi. C’è un periodo di 4 mesi entro il quale se nessuno solleva qualsivoglia obiezione il vostro marchio potrà essere registrato. Durante questo periodo, tutti gli aggiornamenti relativi allo status della domanda continuano ad essere offerti.

Fase 5: Questa è l’ultima fase in cui il conservatore del registro può chiedere il deposito di una memoria difensiva da parte del richiedente che è stato contestato. Se viene depositata un’obiezione contro il marchio depositato e l’opponente contesti la memoria difensiva dell’opposto, allora il conservatore del registro consentirà all’opponente di depositare una memoria di replica, mentre nel caso in cui non venga sollevata alcun genere di obiezione nei confronti del marchio depositato, allora si puotrà godere della tutela esclusiva sul marchio.

La registrazione di un marchio presenta anche una serie di vantaggi rispetto al marchio non registrato. Comprende quanto segue,

Proprietà: Si può essere proprietari di un marchio registrato. Ciò significa che si possiede il fondato diritto di utilizzare una particolare lettera, parola o frase. Questo funge da prova di titolarità, mentre risulta complicate provare la titolarità di un marchio non registrato.

Vendita: Come sapete, il marchio registrato è un bene che potete facilmente cedere.

Licenza: È, inoltre, possibile concedere in licenza il proprio marchio, cosa che ancora una volta di cui non è possibile beneficiare in un marchio non registrato.

Visti i tanti vantaggi ed i benefici del marchio registrato sopramenzionati, si dovrebbe procedere con questo oggi stesso.

Contattaci


Inviaci una mail e Seguici su Facebook

Twitter

Contattaci


Bologna

Via Schiassi, 2 -
40138 Bologna (BO)
Tel. + 39 331 2249228.
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Civitanova Marche

Via Berni, 7
62012 Civitanova Marche (MC)
Tel. + 39 331 2249228
e-mail: [email protected]
partita iva: 01588450435

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM

Fai una Domanda

Compila la tua richiesta:
l'Ufficio risponderà il prima possibile.
VAI AL FORM